Si è svolto martedì scorso presso Casa nostra Loreto il quarto incontro di formazione della pastorale giovanile, riguardante: La catechesi “tra ruolo e metodo”, relatore Don Nicola Lanza, direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano. La catechesi nasce dall’annuncio di Gesù, in quanto il Signore invita i suoi Apostoli a battezzare e fare discepoli tutti i popoli. È il mandato che Gesù ci ha dato. Bisogna tener presente che fare catechesi non vuol dire indottrinare qualcuno, ma donare all’altro e fargli fare l’esperienza di Gesù. Per fare una buona catechesi è necessario avere apertura e libertà d’animo. I primi che devono avere questo incontro sono gli educatori, se non si vive il dialogo con Gesù, non si può trasmettere agli altri. Necessaria anche è la libertà interiore di lasciare un bene per un bene maggiore. La finalità della catechesi è far crescere la fede nelle persone, soprattutto attraverso i propri atteggiamenti di far corrispondere quello che diciamo a verità. Nella catechesi è importante la gradualità ossia aspettare i tempi della persona. Affiancare l’altro e aspettare che la sua coscienza possa accogliere la parola che si sta dando. Il frutto arriverà a suo tempo. Catechesi è offrire un servizio fraterno a partire anche dai contenuti di fede e di sapienza che ci vengono offerti dalla Bibbia, dal Magistero, dalla Liturgia e dalla Tradizione, ponendo sempre attenzione all’individuo e interagendo con lui.

Il prossimo appuntamento formativo sarà Martedì 17 marzo 2020 alle 20.00 sempre a Casa nostra, andremo a fondo della questione educativa parlando di “processo educativo e degli attori dello stesso”.

Recommended Posts